HomeChi siamoCosa FacciamoCalendarioContattiNewsletters
   


Parte 5° Prodotti alimentari industriali
E arriviamo alle merendine, ai dolci confezionati. Se teniamo alla nostra salute, oltre che a quella del pianeta e del nostro
portafogli, è meglio consumare meno alimenti confezionati possibile (tortine, merendine,biscotti). Oltre che nuocere alla salute perché contengono conservanti, sono molto zuccherati. poveri di fibre, e sono prodotti da forno che creano eccessiva acidità nel nostro fisico; hanno involucri che vanno ad aumentare la spazzatura e non sono così biodegradabili come si dice

E' vero che alcuni supermercati hanno iniziato a creare posti di raccolta per le vaschette. Ma cosa credete che ne facciano?
Costa molto meno produrne di nuovi che riutilizzarli.

Se usate il latte prendetelo in bottiglie di vetro che poi riciclate, anche se un giorno vi racconterò come vivono la loro vita le mucche da latte e molto probabilmente lo abbandonerete. Non è necessario per gli adulti bere latte, avete mai visto un mammifero adulto bere il latte? E perché dovremo farlo noi? Sento un coro che dice :" ma per il calcio", beh sappiate che il calcio contenuto nel latte e nei latticini è pochissimo disponibile all'assimilazione, ciò significa che ne assorbiamo una minima parte , mentre ci riempiamo dei suoi grassi.
Il calcio contenuto nelle verdure è molto più assimilabile ed inoltre le verdure non hanno grassi e contengono vitamine, fibre e sali minerali. E con questo chiudo la parentesi alimentare.
Alcune settimane fà ero in Liguria e ho comprato della pasta fresca e il venditore voleva darmela in una confezione di plastica, ho chiesto con fermezza di incartarmela e quasi mi mandava a quel paese
.però sono uscita con la mia confezione di carta.( Credo che abbia sperato di non vedermi più).
Fate un esperimento, andate a fare la spesa che siete abituati a fare e guardate quanti rifiuti avete comprato ( polistirolo e vaschette di plastica, plastica trasparente che sigilla il tutto, carta di alluminio, sacchetti e pacchettini di plastica per ogni piccola cosa).
Ora prendetevi qualche borsa resistente ( una volta erano di stoffa ora sono di platica ma almeno le ricicliamo) e andate a fare la spesa al mercato ( io vado in Via Papiniamo che al sabato è aperto sino alla sera e se ci andate verso il primo pomeriggio o al Martedì alle 13,00 vi tirano dietro la verdura perché vogliono chiudere e andarsene a casa), andate da chi confeziona la verdura in sacchetti di carta e vedete a casa quanti rifiuti avete: 0.
La carta si ricicla per l'olio del fritto, per impanare o infarinare i cibi, per conservarli nel frigo.
Ma soprattutto è meno inquinante della plastica.
Impariamo a riciclare. Quando unoggetto non ci serve più o è obsoleto regaliamolo. www.secondamano.it è un sito per inserzioni gratuite e ha una zona solo per i regali ..non avete idea di quanti extra comunitari vengano a prendere le vostre cose vecchie. Così facendo ottenete due scopi: evitate di aumentare le cose da smaltire in discarica e ne fate godere un altro essere umano che ne ha bisogno.
Le discariche sono purtroppo piene di oggetti che potrebbero essere riciclati ma vengono buttati e non si sa come distruggerli.
Pensate ad esempio allo schermo di un computer. Contiene vetro, plastica, fili elettici, parti in ferro Se andate in discarica e chiedete in quale cassone metterlo, vi risponderanno probabilmente "fra gli ingombranti". Ora, immaginiamo che può succedere a questo punto. Non siamo così ingenui da pensare che la società che cura lo smaltimento dei rifiuti smonti lo schermo e divida le sue componenti (vetro, plastica, ferro
). Cosa farà quindi di quello schermo. Non rimane che interrarlo! Immaginate quanti schermi si buttano via ogni anno perché non più funzionanti o troppo piccoli, non più aggiornati, demodé

Da qualche parte ci sarà una montagnetta che potremmo chiamare la collina degli schermi

Così come a Milano, con le macerie causate dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, hanno creato la "montagnetta di Milano".

Chi ha perso le "puntate" precedenti o vuole rileggerle:
http://www.abbraccidiluce.it/index.php?link=45&Upper=1&module=
Ciao a tutti
Luigi


admin
Tutto questo materiale è libero e potete farlo circolare e distribuirlo come desiderate.